apr
10

Polizza Assicurazione Auto semestrale

Molto spesso abbiamo sentito parlare di assicurazione auto semestrale. Ebbene, quando parliamo di questo argomento, c’è da fare attenzione, e soprattutto una piccola precisazione. Quando ci riferiamo all’assicurazione semestrale, potremmo parlare di assicurazione temporanea con validità di sei mesi, oppure di una normalissima assicurazione che abbia una rateizzazione semestrale.

Parlando del primo caso, quindi dell’assicurazione temporanea, c’è da ricordarsi che è una forma un po’ particolare, adatta per tutti quelli che non usano costantemente il proprio veicolo, o che comunque lo usano solo in alcuni periodi dell’anno. Ma non è tutto, perché tale assicurazione infatti, deve rispettare regole molto rigide. Ovviamente, il premio di un’assicurazione semestrale è nettamente inferiore a quello di una normale assicurazione annuale, ma come in tutte le cose, ci sono dei pro e dei contro da affrontare.

Pro e Contro dell’Assicurazione Auto di 6 Mesi

Eh si, perché il premio da pagare è più basso, ma le franchigie previste sono molto più alte rispetto a chi stipula un’assicurazione annuale. Il valore delle franchigie che vengono inserite nell’assicurazione, servono proprio a quest’ultima per coprirsi in caso l’auto superi i limiti previsti nella polizza assicurativa. Chi decide di fare un’assicurazione semestrale, deve comunicare all’assicurazione il periodo di utilizzo, e così la copertura offerta farà pieno servizio e le franchigie saranno applicate normalmente.

Una volta scaduto il periodo di copertura, con mancato rinnovo, l’assicurazione termina la sua copertura e il mezzo diventa inutilizzabile. Infatti, nel caso in cui l’auto venga utilizzata al di fuori del periodo assicurato, il proprietario incorrerà in una sanzione di 750 euro. Il vantaggio è che chi usa poco la macchina, risparmia assicurandosi per soli sei mesi.

Parlando invece dell’altro caso, ovvero di una normale assicurazione con rateizzazione semestrale, non è che ci sia molto da dire di diverso da quella annuale. E’ una polizza con pagamento dilazionato in due rate, scelto da chi ha da pagare un premio piuttosto elevato nel corso dell’anno. L’assicurazione semestrale è nata per aiutare il cliente, ma ovviamente nessuno ti regala niente e quindi il “servizio” offerto non è gratuito.

Per chi decidesse di pagare in due rate la propria assicurazione, deve ricordarsi che c’è un incremento del 3% sul premio. Certo, detto così sembra poco e nulla, ma andando avanti anno dopo anno, ci si accorge di come quel 3% possa fare la differenza. Dunque, alla fine dei conti, per contenere le spese, meglio stipulare una polizza assicurativa annuale.

  • Stipula e Rinnovo della Polizza Assicurativa dell’AutoStipula e Rinnovo della Polizza Assicurativa dell’Auto
    Oggi vi vogliamo parlare dell’assicurazione auto, soprattutto per quel che riguarda la durata e le clausole di quest’ultima. Dunque, la durata di un contratto r.c auto è di un anno, e può ritenersi valido dalle 24 ore del giorno stesso in cui l’assic...
  • Come i Motociclisti Rischiano la Patente ACome i Motociclisti Rischiano la Patente A
    Esistono problematiche che si possono improvvisamente presentare se non si conoscono le norme vigenti italiane: una delle quali è quella riguardante la clausola del contratto dell’assicurazione in ambito di violazione di norme e regolamenti quando no...
  • Agevolazioni sulle Polizze Assicurative per Auto d’Epoca Agevolazioni sulle Polizze Assicurative per Auto d’Epoca
    Per chi non lo sapesse, tutti i possessori di auto “storiche”, o di qualsiasi altro genere di veicolo antico, compresi quelli a due ruote, hanno diritto spesso e volentieri ad alcune particolari agevolazioni, sia per quanto riguarda la legge in termi...