Assicurazioni Automobili

apr
19

Agevolazioni sulle Polizze Assicurative per Auto d’Epoca

Per chi non lo sapesse, tutti i possessori di auto “storiche”, o di qualsiasi altro genere di veicolo antico, compresi quelli a due ruote, hanno diritto spesso e volentieri ad alcune particolari agevolazioni, sia per quanto riguarda la legge in termini di tasse ed oneri, sia da parte delle compagnie di assicurazione per quel che riguarda le polizze.

Ovviamente, la definizione di auto storica comprende le automobili con più di 20 anni di vita. Per calcolare quanti anni ha l’automobile, dobbiamo fare affidamento alla data di costruzione della stessa, e non quella di immatricolazione. Nonostante però l’auto sia più vecchia di 20 anni, questo non gli da il diritto di essere definita auto d’epoca, ma per farlo, la vettura deve essere iscritta in un registro particolare, ovvero quello delle Auto Storiche Italiane, o più semplicemente ASI. Per iscriversi all’ASI c’è un passaggio da fare, ovvero rivolgersi presso un’associazione di auto storiche, anch’essa iscritta alla federazione dell’ASI.continua

ott
11

Bonus Malus: Le Caratteristiche e il Funzionamento del Meccanismo

Letteralmente Bene/Male, la locuzione potrebbe trovare una sua traduzione appropriata in “miglioramento/peggioramento”. Stiamo parlando della più famosa formula creata dalle compagnie di assicurazione per stabilire l’incremento o il decremento del premio della polizza assicurativa.

Il premio è la somma che ogni proprietario di auto, ciclomotore, motocicletta, ecc. è tenuto a versare per poter circolare. Infatti la legge stabilisce che ogni veicolo circolante debba possedere l’assicurazione per la responsabilità civile contro i danni causati, a cose o persone, dal mezzo quando è in movimento. Un parametro che incide nella determinazione del premio è la formula Bonus Malus che è legata alla virtuosità del conducente: il premio annuale sarà ridotto se non sono stati provocati incidenti con attribuzione della responsabilità (bonus); diversamente il costo del premio salirà (malus).continua

set
20

RC Auto: le Caratteristiche e le Tipologie di Contratto

Category Auto, Automobili     Tags

Oggigiorno possedere un’automobile non è sicuramente più un lusso, tanto che ogni membro della media famiglia italiana dispone di un veicolo con il quale spostarsi per andare al lavoro, per viaggio o per altre necessità. Ma il possesso o meglio la conduzione di un veicolo richiede obbligatoriamente che questo sia assicurato presso una società apposita, appunto, di assicurazione, a titolo di responsabilità civile. E’ circa dal 1970 che vige l’obbligo di circolare solamente con un veicolo che sia assicurato per la Rc; oggi le norme concernenti tale settore sono contenute nel c.d. Codice della Assicurazioni del 2005, consistente in un corpo unico che raccoglie l’intera normativa.

Con la Rc Auto si intende il contratto di assicurazione di un veicolo a motore che tutela il contraente assicurato per i danni materiali ed a persone terze eventualmente occorsi a seguito della circolazione del detto veicolo. In pratica la responsabilità civile solleva l’assicurato da quanto sarebbe tenuto a sborsare per l’accadimento accidentale da lui causato e a lui imputabile a titolo di responsabilità colposa. Il contratto per la rc auto va stipulata con le imprese che esercitano attività di assicurazione veicoli, le quali devono possedere determinati parametri indicati dall’Isvap, dalla quale devono anche ottenere l’autorizzazione ad operare.continua

lug
6

Auto Storiche: I Vantaggi Riconosciuti dalle Assicurazioni

Circolare con un veicolo nel territorio italiano richiede la stipula di un contratto di assicurazione che copra per la responsabilità in caso di danni effettuati a cose o persone dal proprietario del veicolo che ne sia risultato il responsabile dell’accaduto. Il costo della polizza rappresenta uno dei maggiori oneri che annualmente gravano sulla gestione di un mezzo. La questione muta però se si possiede un’auto o moto considerata storica: infatti le assicurazioni spesso prevedono agevolazioni particolari per chi assicura per la responsabilità civile tale tipo di veicolo.

Ma quando un’auto o moto è considerata storica? E’ tale quella che abbia superato i 20 anni di vita, effettuando il conteggio non dalla data di immatricolazione bensì da quella di costruzione. Ma tale requisito non è sufficiente a considerare il mezzo storico in quanto è richiesto, ai sensi dell’articolo 60 del Codice della Strada, che risulti iscritto in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI.continua

giu
30

Tipologie di Polizze RCA per Conducenti di Auto e Autocarri

Ogni proprietario della propria auto e autocarro dovrebbe sapere che la polizza RCA (responsabilità  civile) copre solo le persone trasportate e gli oggetti ma non il conducente che rimane quindi privato di una assicurazione che lo tuteli. E’ importante quindi scegliere una assicurazione che permetta di stipulare una polizza assicurativa che tuteli il conducente al fine di coprire le spese economiche in caso di incidenti sinistri.

Esistono diverse polizze assicurative che offrono le diverse compagnie di assicurazione con una rapporto qualità  prezzo convenienti e vantaggiose per tutti gli autoveicoli di ogni cilindrata. Da segnalare la percentuale della franchigia molto bassa (che varia dall’1% al 4%) che andrebbe controllata e valutata prima di concludere il contratto assicurativo.Se si è portatori di handicap e si provi una invalidità  permanente si può richiedere la liquidazione presso l’INAIL che ha una percentuale più vantaggiosa e quindi si ha un ritorno più conveniente.continua